Frasi di Alda Merini

Le più belle frasi di Alda Merini


Prima di entrare in quel popolo che di solito è chiamato "dei matti" bisogna ricordarsi che tra loro ci sono stati Campana, la Merini, il Tasso, Hölderlin e tanti altri.
Alda Merini

Le mani un poco sudate fanno fuggire le parole.
Alda Merini

Ogni alba ha i suoi dubbi.
Alda Merini

Dubbio, Alba
Il genio muore per se stesso e chiede d'esser sepolto entro memorie deboli.
Alda Merini

La pazzia mi visita almeno due volte al giorno.
Alda Merini

Pazzia
La menopausa è il periodo dorato dell'amore.
Alda Merini

Quando il mondo non mi dimentica mi dimentico io.
Alda Merini

Mondo
Quando mi presento nuda è come se fossi morta.
Alda Merini

Nudità
Perché mi dici cose fuggenti che non sanno di vero, perché inganni te stessa? Il violino armonico che avevi dentro si è rotto per sempre. Inutile sperare. Così spero che qualcuno bussi alla porta, e non solo il vento.
Alda Merini

Amo i colori, tempi di un anelito inquieto, irresolvibile, vitale, spiegazione umilissima e sovrana dei cosmici "perché" del mio respiro.
Alda Merini


Alda Merini
Alda Merini


Continua su Wikipedia