Frasi di Alessandro Manzoni

Le più belle frasi di Alessandro Manzoni


Liberi non sarem se non siamo uni.
Alessandro Manzoni

Trovo la cosa la più inutile la diplomazia. Gli ambasciatori non sono che spie messe a origliare nelle anticamere di quelle potenze che si chiamano amiche.
Alessandro Manzoni

Il pittore di ritratti è come lo scrivano, obbligato a copiare l'altrui scritto, senza poterlo correggere quando è sbagliato.
Alessandro Manzoni

Il principio, di necessità tanto più indeterminato quanto più esteso mi sembra poter essere questo: che la poesia e la letteratura in genere debba proporsi l'utile per iscopo, il vero per soggetto e l'interessante per mezzo.
Alessandro Manzoni

Gola e vanità, due passioni che crescono con gli anni.
Alessandro Manzoni

Tempo che passa, Peccato, Vanità
Per tutta Italia si scrive e si parla una lingua comune. E quegli stessi che ne fanno questione e ricerca, come lo fanno di grazia? Scrivendo in questa lingua medesima. Non è questo un imitar quel valent'uomo che girava affannato sulla sua cavalcatura in traccia appunto di essa? O quell'altro che s'era fatto portare il lume per vederci a battere il fuoco?
Alessandro Manzoni


Alessandro Manzoni
Alessandro Manzoni

Alessandro Francesco Tommaso Antonio Manzoni è stato uno scrittore, poeta e drammaturgo italiano. Considerato uno dei maggiori romanzieri italiani di tutti i tempi per il suo celebre romanzo I promessi sposi.
Continua su Wikipedia