Frasi di Ambrose Bierce

Le più belle frasi di Ambrose Bierce


Omeopata. L'umorista della professione medica.
Ambrose Bierce

Clarinetto. Strumento di tortura praticato da chi ha preventivamente imbottito le proprie orecchie di cotone. Ci sono solo due strumenti più esiziali di un clarinetto: due clarinetti.
Ambrose Bierce

Fonografo. Esasperante giocattolo che ridà la vita a rumori morti.
Ambrose Bierce

Pace. Nel diritto internazionale, si definisce così un periodo di inganni reciproci compreso fra due fasi di combattimento aperto.
Ambrose Bierce

Pace
Canonizzare. Prendere un peccatore morto e tirarne fuori un santo.
Ambrose Bierce

Chiesa. Luogo in cui il pastore adora Dio e le donne adorano il pastore.
Ambrose Bierce

Elogio. Apprezzamento riservato a chi gode i vantaggi di essere ricco e potente, o il privilegio di essere morto.
Ambrose Bierce

Epitaffio. Iscrizione tombale che dimostra chiaramente come le virtù acquisite con la morte abbiano effetto retroattivo.
Ambrose Bierce

Ospedale. Luogo dove il malato riceve di solito due diversi tipi di trattamento: medico da parte del dottore, inumano da parte degli infermieri.
Ambrose Bierce

Rimpianto. Ciò che si sedimenta nella coppa della vita.
Ambrose Bierce


Ambrose Bierce
Ambrose Bierce

Ambrose Gwinnett Bierce è stato uno scrittore, giornalista e aforista statunitense, tra i più noti della San Francisco a cavallo tra il 1850 e i primi anni del XX secolo. I dodici volumi dell'opera completa di Bierce, di cui il settimo volume era interamente costituito dal Dizionario del diavolo, vennero pubblicati fra il 1909 e il 1912.
Continua su Wikipedia