Frasi di Anatole France

Le più belle frasi di Anatole France


Se il desiderio abbellisce tutte le cose su cui si posa, il desiderio dell'ignoto abbellisce l'universo.
Anatole France

Quel che vediam la notte, è lo sfortunato residuo di quanto abbiamo negletto durante la veglia. Il sogno è sovente la rivincita delle cose disprezzate o il rimprovero degli esseri abbandonati. Da qui l'imprevisto e talvolta la tristezza.
Anatole France

L'artista deve amare la vita e mostrarci che è bella. Senza di lui non ne saremmo tanto sicuri.
Anatole France

Il flirt è permesso. È conciliabile con tutte le esigenze della vita elegante. Ma l'amore no. È la meno mondana delle passioni, la più antisociale, la più selvaggia, la più barbara. Così, la società lo giudica più severamente della galanteria e della leggerezza dei costumi. In un certo senso, ha ragione. Una Parigina innamorata smentisce la sua natura e vien meno alla sua funzione: esser di tutti, come un'opera d'arte. Ed infatti lo è, la più meravigliosa prodotta dall'industria dell'uomo. È un prestigioso artificio, dovuto al concorso di tutte le arti meccaniche e di tutte le arti liberali, è l'opera comune, è il bene comune. Suo dovere è il farsi ammirare.
Anatole France

La virtù […] è naturale nell'uomo!…Dio ne ha posto i germi nel cuore dei mortali!…
Anatole France

Così, è per questo che le grandi passionali sono così rare come le grandi penitenti. Chi conosce bene la vita ed il mondo, sa che le donne non si mettono volentieri sul delicato lor petto il cilicio di un vero amore. Sa che non v'è nulla di più raro di un lungo sacrificio. Pensate quel che una donna deve immolare quando ama. Libertà, tranquillità, attraenti moti di un'anima libera, civetteria, spassi, piaceri: vi perde tutto.
Anatole France

L'amore degli uomini è di basso livello […] ma s'eleva in erte dolorose e conduce a Dio.
Anatole France

Caso è forse lo pseudonimo di Dio quando non voleva firmare.
Anatole France

La ragazza disprezzata e perduta, è l'argilla docile al dito del vasaio divino: è la vittima espiatoria e l'altare dell'olocausto.
Anatole France

La terra […] è come la donna: non vuole si sia con essa né timidi né brutali.
Anatole France


Anatole France
Anatole France

Anatole France, all'anagrafe Jacques François-Anatole Thibault, è stato uno scrittore francese, Premio Nobel per la letteratura nell'anno 1921.
Continua su Wikipedia