Frasi di Beppe Grillo

Le più belle frasi di Beppe Grillo


Giovani di vent'anni attraverso la rete fanno cambiamenti epocali.
Beppe Grillo

Tutti ballano come se fossero sul Titanic. Dicono: "Non è possibile che vada a fondo…". E intanto hanno l'acqua alle palle.
Beppe Grillo

C'è qualcosa del concetto di utero in affitto che mi spaventa. E non ha nulla a che fare con l'omosessualità oppure l'eterosessualità; mi spaventa la logica del «lo facciamo perché è possibile» […].
Beppe Grillo

Questo Bossi che una volta mi piaceva, quando gridava: "Con il Tricolore mi ci pulisco il culo!" E adesso dice: "Il tessuto è un po' ruvido, eviterei…!".
Beppe Grillo

Sono di Genova, e c'è un detto folkloristico di Genova che dice che la vita è una tempesta ma prenderlo nel culo è un lampo.
Beppe Grillo

L'attuale sistema politico ed economico non sta più in piedi. Siamo costretti a pensare a un mondo nuovo. Parliamo di civiltà non di politica. Dobbiamo riprogettare il mondo… Non è meraviglioso?
Beppe Grillo

Una volta c'erano solo i travestiti e non c'erano i transgender… un trans è una donna col belino oppure un uomo che parla tanto […]. A fare una battuta su un transgender ti prendi dieci querele.. si incazzano.
Beppe Grillo

L'economia se dovessi visualizzarla così, con un'immagine, sarebbe un cane, gioioso, ma che non muove la coda: è la coda che muove il cane.
Beppe Grillo

Io calcolo tutto, io calcolo l'ovvio. Io vado a vedere. Io sono di Genova, a me non me lo metti in quel posto lì… Io non sono il bolognese… Io sono di Genova: io ti conto i peli del culo uno ad uno!
Beppe Grillo

Peggio vanno le cose e più sono le nullità che scorrono sugli schermi utilizzando le parole amore, felicità, dignità umana…
Beppe Grillo


Beppe Grillo
Beppe Grillo

Giuseppe Piero Grillo, detto Beppe, è un comico e attivista italiano. Lanciato nel mondo della televisione alla fine degli anni settanta, raggiunse in pochi anni una grande popolarità, che nel decennio successivo gli valse la partecipazione come protagonista in alcuni film commedia e il ruolo di testimonial in campagne pubblicitarie di grande successo. A partire dagli anni novanta si è dedicato prevalentemente agli spettacoli dal vivo, monologhi sull'attualità spesso di taglio ambientalista o legati all'economia.
Continua su Wikipedia