Frasi di Beppe Grillo

Le più belle frasi di Beppe Grillo


Giovani di vent'anni attraverso la rete fanno cambiamenti epocali.
Beppe Grillo

C'è qualcosa del concetto di utero in affitto che mi spaventa. E non ha nulla a che fare con l'omosessualità oppure l'eterosessualità; mi spaventa la logica del «lo facciamo perché è possibile» […].
Beppe Grillo

L'economia se dovessi visualizzarla così, con un'immagine, sarebbe un cane, gioioso, ma che non muove la coda: è la coda che muove il cane.
Beppe Grillo

Tutti ballano come se fossero sul Titanic. Dicono: "Non è possibile che vada a fondo…". E intanto hanno l'acqua alle palle.
Beppe Grillo

Io calcolo tutto, io calcolo l'ovvio. Io vado a vedere. Io sono di Genova, a me non me lo metti in quel posto lì… Io non sono il bolognese… Io sono di Genova: io ti conto i peli del culo uno ad uno!
Beppe Grillo

Gli americani sono duecento milioni, i cinesi un miliardo. Però un americano consuma come venti cinesi. Allora, dividiamo per venti un miliardo, i cinesi sono cinquanta milioni, gli americani duecento milioni, chi cazzo sono i troppi?
Beppe Grillo

Ho vinto dodici processi contro la Telecom. E li ho vinti tutti dandogli dei rapinatori, dei ladri, dei figli di puttana.
Beppe Grillo

Ma Aristotele cos'era, se Buttiglione è un filosofo? Un elettricista?
Beppe Grillo

Il contrario della violenza non è il pacifismo, è l'intelligenza.
Beppe Grillo

Una volta c'erano solo i travestiti e non c'erano i transgender… un trans è una donna col belino oppure un uomo che parla tanto […]. A fare una battuta su un transgender ti prendi dieci querele.. si incazzano.
Beppe Grillo


Beppe Grillo
Beppe Grillo

Giuseppe Piero Grillo, detto Beppe, è un comico e attivista italiano. Lanciato nel mondo della televisione alla fine degli anni settanta, raggiunse in pochi anni una grande popolarità, che nel decennio successivo gli valse la partecipazione come protagonista in alcuni film commedia e il ruolo di testimonial in campagne pubblicitarie di grande successo. A partire dagli anni novanta si è dedicato prevalentemente agli spettacoli dal vivo, monologhi sull'attualità spesso di taglio ambientalista o legati all'economia.
Continua su Wikipedia