Frasi di Beppe Grillo

Le più belle frasi di Beppe Grillo


Gli americani sono duecento milioni, i cinesi un miliardo. Però un americano consuma come venti cinesi. Allora, dividiamo per venti un miliardo, i cinesi sono cinquanta milioni, gli americani duecento milioni, chi cazzo sono i troppi?
Beppe Grillo

Tutti ballano come se fossero sul Titanic. Dicono: "Non è possibile che vada a fondo…". E intanto hanno l'acqua alle palle.
Beppe Grillo

Il contrario della violenza non è il pacifismo, è l'intelligenza.
Beppe Grillo

Sentivo parlare l'avvocato Contestabile, l'avvocato di Berlusconi, che è quello che si è alzato in Parlamento e ha detto: Bisogna eliminare il "falso in bilancio". Lo chiameremo "contabilità creativa"!
Beppe Grillo

Io calcolo tutto, io calcolo l'ovvio. Io vado a vedere. Io sono di Genova, a me non me lo metti in quel posto lì… Io non sono il bolognese… Io sono di Genova: io ti conto i peli del culo uno ad uno!
Beppe Grillo

Per anni ci hanno abituato che un politico se aspettavi un po' diventava un pregiudicato, ma mai il contrario, che prendi un pregiudicato, aspetti un po' e diventa politico…
Beppe Grillo

C'è una torre in Australia che è alta seicento metri. In cima c'è un ristorante e il pavimento è di vetro. Nessuno è mai riuscito a mangiare. Vomitano tutti prima.
Beppe Grillo

Non vi siete rotti i coglioni di questa religiosità? Io ho visto delle cose da vomitare. Ma come fate a resistere? Vedere la salma di Wojtyla con inginocchiati Bush e Berlusconi che piangevano…
Beppe Grillo

I delinquenti giudicano i giudici. Vogliamo essere giudicati da quelli che vogliamo noi. Previti vuol essere giudicato da un giudice che la pensi come lui. Ma se il giudice la pensasse come Previti non farebbe il giudice, farebbe il delinquente.
Beppe Grillo

Chi ha in mano questi due cavi – energia e informazione –ha in mano il futuro: energia e informazione, alla velocità della luce. Queste sono le redini che governano il mondo. E voi… i cavalli.
Beppe Grillo


Beppe Grillo
Beppe Grillo

Giuseppe Piero Grillo, detto Beppe, è un comico e attivista italiano. Lanciato nel mondo della televisione alla fine degli anni settanta, raggiunse in pochi anni una grande popolarità, che nel decennio successivo gli valse la partecipazione come protagonista in alcuni film commedia e il ruolo di testimonial in campagne pubblicitarie di grande successo. A partire dagli anni novanta si è dedicato prevalentemente agli spettacoli dal vivo, monologhi sull'attualità spesso di taglio ambientalista o legati all'economia.
Continua su Wikipedia