Frasi di Emil Cioran

Le più belle frasi di Emil Cioran


Per quasi tutte le nostre scoperte siamo debitori alle nostre violenze, all'esacerbarsi del nostro squilibrio.
Emil Cioran

Si distrugge una civiltà soltanto quando si distruggono i suoi dèi.
Emil Cioran

Nella divinità è più importante ritrovare i nostri vizi che le nostre virtù.
Emil Cioran

Il Progresso è l'ingiustizia che ogni generazione commette nei confronti di quella che l'ha preceduta.
Emil Cioran

Penso sempre di più alle sofferenze che non hanno alcun senso, che non servono a niente, e mi ribello all'illusione cristiana che conferisce a tutte loro un grande, immenso significato.
Emil Cioran

Si può sopportare qualsiasi verità, per quanto distruttrice sia, purché surroghi tutto, e abbia la stessa vitalità della speranza alla quale si è sostituita.
Emil Cioran

Soffrire è produrre conoscenza.
Emil Cioran

Sofferenza, Conoscenza
Non sono mai a mio agio nell'immediato, mi seduce solo quello che mi precede, quello che mi allontana da qui, gli istanti innumerabili in cui non fui: il non-nato.
Emil Cioran

Perdere il sonno e cambiare lingua. Due prove, l'una indipendente da sé stessi, l'altra deliberata. Da soli, faccia a faccia con le notti e con le parole.
Emil Cioran

Qual è l'apporto di una sconfitta? Una visione più precisa di noi stessi.
Emil Cioran


Emil Cioran
Emil Cioran

Emil M. Cioran è stato un filosofo, saggista e aforista rumeno, tra i più influenti del XX secolo. Nato in Romania, dal 1933 al 1935 visse a Berlino, e dalla seconda guerra mondiale in avanti risiedette in Francia con lo status di apolide; scrisse i primi libri in lingua romena, ma dalla fine del conflitto scrisse sempre in francese e, nonostante questo non fosse il suo idioma di nascita, viene considerato da molti critici come uno dei migliori prosatori in questa lingua.
Continua su Wikipedia