Frasi di Ernesto Che Guevara

Le più belle frasi di Ernesto Che Guevara


Non si persegue il progresso per costruire belle fabbriche ma per fare belle persone. A che serve il progresso se fa poveri, schiavi, morti? Il capitalismo non è progresso, è sfruttamento di una classe sull'intero pianeta.
Ernesto Che Guevara

Come può, un giovane, mettersi a pensare cosa dev'essere la gioventù? Faccia semplicemente ciò che pensa: questo deve essere ciò che fa la gioventù.
Ernesto Che Guevara

La caratteristica positiva della guerriglia consiste proprio nel fatto che ogni individuo è disposto a morire non per difendere astrattamente un ideale, ma per farlo diventare realtà.
Ernesto Che Guevara

La differenza tra il vestiario da notte e quello da giorno stava, generalmente, nelle scarpe.
Ernesto Che Guevara

La mia casa ambulante avrà ancora due gambe e i miei sogni non avranno frontiere.
Ernesto Che Guevara

Lasciami dire, a rischio di sembrare ridicolo, che il vero rivoluzionario è guidato da grandi sentimenti d'amore.
Ernesto Che Guevara

Non credo che siamo stretti parenti, ma se Lei è capace di tremare d'indignazione ogni qualvolta si commetta un'ingiustizia nel mondo, siamo compagni, il che è più importante.
Ernesto Che Guevara

L'insistenza che vi ho mostrato continuamente, è che non smettiate di essere giovani, non vi trasformiate in vecchi teorici o teorizzanti, conserviate la freschezza della gioventù, l'entusiasmo della gioventù.
Ernesto Che Guevara

L'unico modo di conoscere veramente i problemi è accostarsi a chi vive questi problemi, e trarre, da loro, da questo scambio, le conclusioni.
Ernesto Che Guevara

Davanti a tutti i pericoli, davanti a tutte le minacce, le aggressioni, i blocchi, i sabotaggi, davanti a tutti i seminatori di discordia, davanti a tutti i poteri che cercano di frenarci, dobbiamo dimostrare, ancora una volta, la capacità del popolo di costruire la sua storia.
Ernesto Che Guevara


Ernesto Che Guevara
Ernesto Che Guevara

Ernesto Guevara, più noto come el Che o semplicemente Che, è stato un rivoluzionario, guerrigliero, scrittore e medico argentino.
Continua su Wikipedia