Frasi di Fedro

Le più belle frasi di Fedro


Dell'amico è comune il nome, ma rara la fedeltà.
Fedro

Si può deridere a ragione chi non vale nulla e pronuncia vane minacce.
Fedro

Non provvedere a sé e dar consigli agli altri è cosa stolta.
Fedro

Chi perde il prestigio di un tempo, nella sua caduta rovinosa è schernito anche dai vili.
Fedro

Non pretendere quello che non ti è stato dato, perché la speranza delusa non si trasformi in lamentela.
Fedro

L'avaro non dà volentieri nemmeno quello che gli avanza.
Fedro

La schiavitù, sempre soggetta al potere, poiché non osava dire quello che voleva, trasferì i propri sentimenti in favolette, e inventando storielle scherzose, evitò di essere falsamente incriminata.
Fedro

Gli avidi sono ricchi e poveri i modesti.
Fedro

Chi non si adatta a vivere rispettando gli altri, per lo più paga il fio della propria arroganza.
Fedro

Ha quel che merita chi perde il proprio per arraffare l'altrui.
Fedro


Fedro
Fedro

Gaio Giulio Fedro è stato uno scrittore romano, autore di celebri favole, attivo nel I secolo. Fedro rappresenta una voce isolata della letteratura: riveste un ruolo poetico subalterno in quanto la favola non era considerata (analogamente a oggi) un genere letterario "alto" anche se possedeva un carattere pedagogico e un fine morale.
Continua su Wikipedia