Frasi di Fedro

Le più belle frasi di Fedro


Nel tempo in cui leggi egualitarie facevano prosperare Atene, la libertà sfrenata sconvolse lo stato e l'anarchia sciolse i freni di un tempo.
Fedro

La favoletta distingue due tipi di uomini: quelli che si bardano di falsi meriti e quelli il cui valore rivela un motivo fondato di gloria.
Fedro

Non provvedere a sé e dar consigli agli altri è cosa stolta.
Fedro

Gli umili ci rimettono quando i potenti si scontrano.
Fedro

Molto spesso, col cambiare del governo, per i poveri cambia solo il nome del padrone.
Fedro

Noli adfectare quod tibi non est datum, delusa ne spes ad querelam reccidat.
Fedro

Ha quel che merita chi perde il proprio per arraffare l'altrui.
Fedro

Viene giustamente deriso chi, senza forza, fa vane minacce.
Fedro

Così, di tanto in tanto, devi lasciare svagare la mente, perché torni a te più pronta quando occorre pensare.
Fedro

La povertà è al riparo da ogni rischio, le grandi ricchezze sono sempre esposte ai pericoli.
Fedro


Fedro
Fedro

Gaio Giulio Fedro è stato uno scrittore romano, autore di celebri favole, attivo nel I secolo. Fedro rappresenta una voce isolata della letteratura: riveste un ruolo poetico subalterno in quanto la favola non era considerata (analogamente a oggi) un genere letterario "alto" anche se possedeva un carattere pedagogico e un fine morale.
Continua su Wikipedia