Frasi di Fedro

Le più belle frasi di Fedro


Si può deridere a ragione chi non vale nulla e pronuncia vane minacce.
Fedro

Gli avidi sono ricchi e poveri i modesti.
Fedro

Chi non si adatta a vivere rispettando gli altri, per lo più paga il fio della propria arroganza.
Fedro

Chi si è fatto conoscere una volta per un inganno vergognoso, anche se dice la verità, perde il credito.
Fedro

La favoletta distingue due tipi di uomini: quelli che si bardano di falsi meriti e quelli il cui valore rivela un motivo fondato di gloria.
Fedro

Le capre avevano ottenuto da Giove la barba, i caproni allora si indignarono, deplorando che le femmine avessero raggiunto una dignità pari alla loro. «Lasciate che godano di una gloria vana», disse Giove, «e che si approprino delle insegne del vostro grado, purché non vi siano alla pari in fortezza».
Fedro

Spesso c'è più buon senso in uno solo che in tutta una folla.
Fedro

Dell'amico è comune il nome, ma rara la fedeltà.
Fedro

Molto spesso, col cambiare del governo, per i poveri cambia solo il nome del padrone.
Fedro

Perde il proprio, e se lo merita, chi cerca di prendere l'altrui.
Fedro


Fedro
Fedro

Gaio Giulio Fedro è stato uno scrittore romano, autore di celebri favole, attivo nel I secolo. Fedro rappresenta una voce isolata della letteratura: riveste un ruolo poetico subalterno in quanto la favola non era considerata (analogamente a oggi) un genere letterario "alto" anche se possedeva un carattere pedagogico e un fine morale.
Continua su Wikipedia