Frasi di Fedro

Le più belle frasi di Fedro


Amico è parola usuale, ma raro è un amico fedele.
Fedro

Amicizia
Se gli uomini riuscissero a rinunciare ai loro averi, poi vivrebbero sicuri; nessuno tenderebbe insidie a un corpo nudo.
Fedro

Delle ricchezze l'uomo di valore non può sopportare nemmeno la vista, e ben a ragione, perché il forziere pieno di tesori impedisce la vera gloria.
Fedro

Prometeo ha plasmato la lingua della donna secondo il modello del membro virile. Da qui l'affinità oscena.
Fedro

Chi non si adatta alla gentilezza, per lo più paga il fio della propria superbia.
Fedro

Chi non ha possibilità e vuole imitare il potente, finisce male.
Fedro

Giove ci impose due bisacce: ci mise dietro quella piena dei nostri difetti e davanti, sul petto, quella con i difetti degli altri. Perciò non possiamo scorgere i nostri difetti e, non appena gli altri sbagliano, siamo pronti a biasimarli.
Fedro

Chi gode a sentirsi lodare con parole sudbole, ne sconta vergognosa pena col tardo pentimento.
Fedro

Viene giustamente deriso chi, senza forza, fa vane minacce.
Fedro

Quando un vanesio, accecato dal fragile favore popolare, perviene a una eccessiva stima di se stesso, è messo facilmente in ridicolo per la sua stolta vacuità.
Fedro


Fedro
Fedro

Gaio Giulio Fedro è stato uno scrittore romano, autore di celebri favole, attivo nel I secolo. Fedro rappresenta una voce isolata della letteratura: riveste un ruolo poetico subalterno in quanto la favola non era considerata (analogamente a oggi) un genere letterario "alto" anche se possedeva un carattere pedagogico e un fine morale.
Continua su Wikipedia