Frasi di Giambattista Giraldi Cinzio

Le più belle frasi di Giambattista Giraldi Cinzio


È un velen dolce il vino, e fa, come serpente ascoso, che quando il pensi men, ti dà di morso.
Giambattista Giraldi Cinzio

Non si vuol venir mai a la forza, fin che non s'è tentata ogni altra via; e sciocchezza è voler tor con violenza cosa che per amor si possa avere.
Giambattista Giraldi Cinzio

La troppa audacia torna spesso in danno.
Giambattista Giraldi Cinzio

Audacia, Rischio
Il piacere introdotto fu nel mondo, perché il mondo per lui si conservasse.
Giambattista Giraldi Cinzio

Il lamentarsi è vano, quanno non ponno le querele: ajuto porgere a chi si duole.
Giambattista Giraldi Cinzio

Di ciò che vive il diletto sia fine, e tra i diletti quel di Venere e Bacco il maggior sia.
Giambattista Giraldi Cinzio

Amor che mai non giunca a fine, amore dir non si dee, ma una continua pena.
Giambattista Giraldi Cinzio

Or sotto questi faggi datemi bere. Oh che soave odore esce di questo vaso!
Giambattista Giraldi Cinzio

Solo il piacer è che condisce di dolcezza ogni amar di questa vita.
Giambattista Giraldi Cinzio

Ma io vi prego intanto a ricordarvi che il vino è medicina a ogni gran cura: e che impossibil è, che chi ben beve, con ogni grave duol non faccia tregua.
Giambattista Giraldi Cinzio


Giambattista Giraldi Cinzio
Giambattista Giraldi Cinzio


Continua su Wikipedia