Frasi di Giulio Andreotti

Le più belle frasi di Giulio Andreotti


Considero il sopravvivere una grazia di Dio.
Giulio Andreotti

Volontà di Dio
La libertà vera ha un intrinseco contenuto di moralità, irrinunciabile.
Giulio Andreotti

Libertà
In politica i tempi del sole e della pioggia sono rapidamente cangianti.
Giulio Andreotti

Politica
Dire no alla repubblica presidenziale in Italia non significa esprimere un giudizio svalutativo sul modo di reggersi degli Stati Uniti d'America o di altri paesi.
Giulio Andreotti

Posso avere compiuto degli errori, non dei peccati.
Giulio Andreotti

Nella sua semplicità popolare il cittadino non sofisticato, passando dinanzi al parlamento o ai ministeri, è talora indotto a porre il dubbio se sia proprio lì che si governi l'Italia.
Giulio Andreotti

Vi è un genere pericoloso di numismatici: i collezionisti di moneta corrente.
Giulio Andreotti

Molti giovani universitari italiani sono come un fiume in perenne piena. Sono sempre fuori corso.
Giulio Andreotti

Clericalismo: la confusione abituale tra quel che è di Cesare e quel che è di Dio.
Giulio Andreotti

Accanto alla falce e al martello, Berlinguer ha molti altri strumenti di lavoro, con una carica di realismo che mi sembra notevole.
Giulio Andreotti


Giulio Andreotti
Giulio Andreotti

Giulio Andreotti è stato un politico e scrittore italiano. È stato tra i principali esponenti della Democrazia Cristiana, partito protagonista della vita politica italiana per gran parte della seconda metà del XX secolo. Andreotti è stato anche il politico con il maggior numero di incarichi governativi nella storia della repubblica.
Continua su Wikipedia