Frasi di Giulio Andreotti

Le più belle frasi di Giulio Andreotti


Austerità: costume di parsimonia nel comportamento e nell'utilizzo dei beni; tanto più meritevole se non imposta e strettamente necessaria.
Giulio Andreotti

Un punto fermo è quello della non opportuna modificabilità della costituzione.
Giulio Andreotti

Vi è un genere pericoloso di numismatici: i collezionisti di moneta corrente.
Giulio Andreotti

Sì, ero amico di Federico, moltissimo. Mi telefonava spesso, in occasione delle mie vicende giudiziarie, e da lui ho avuto le parole più belle di solidarietà e amicizia.
Giulio Andreotti

In chiesa mi sento molto vicino al pubblicano della parabola.
Giulio Andreotti

Aveva spiccatissimo il senso della famiglia. Era infatti bigamo ed oltre.
Giulio Andreotti

Molti giovani universitari italiani sono come un fiume in perenne piena. Sono sempre fuori corso.
Giulio Andreotti

Clericalismo: la confusione abituale tra quel che è di Cesare e quel che è di Dio.
Giulio Andreotti

Dire no alla repubblica presidenziale in Italia non significa esprimere un giudizio svalutativo sul modo di reggersi degli Stati Uniti d'America o di altri paesi.
Giulio Andreotti

Nessuna regola è infallibile. Ci sono solo errori da non commettere.
Giulio Andreotti

Errori, Regole

Giulio Andreotti
Giulio Andreotti

Giulio Andreotti è stato un politico e scrittore italiano. È stato tra i principali esponenti della Democrazia Cristiana, partito protagonista della vita politica italiana per gran parte della seconda metà del XX secolo. Andreotti è stato anche il politico con il maggior numero di incarichi governativi nella storia della repubblica.
Continua su Wikipedia