Frasi di Honoré de Balzac

Le più belle frasi di Honoré de Balzac


Quei bordelli del pensiero che si chiamano giornali.
Honoré de Balzac

Non è più la morbidezza del fiore, ma vi è del grano disseccato, pieno, fecondo, che rende sicura la stagione invernale.
Honoré de Balzac

Bisogna che una donna ami sempre un uomo che le sia superiore o che sia talmente ingannata nel giudicarlo tale, che allora il risultato sia identico…
Honoré de Balzac

Il potere e la legge devono essere affidati a uno solo. Chi vota discute. E un potere messo in discussione non esiste.
Honoré de Balzac

La burocrazia è un gigantesco meccanismo azionato da pigmei.
Honoré de Balzac

La malattia del nostro tempo è la superiorità. Ci sono più santi che nicchie.
Honoré de Balzac

La volontà può e deve essere motivo d'orgoglio più dell'ingegno.
Honoré de Balzac

Se la luce è il primo amore della vita, l'amore non è forse la luce del cuore?
Honoré de Balzac

Lo schiavo ha la propria vanità, non vuole obbedire che al più grande dei despoti;
Honoré de Balzac

I godimenti che la passione dà, sono orribilmente tempestosi, pagati con snervanti inquietudini che spezzano le corde dell'anima.
Honoré de Balzac


Honoré de Balzac
Honoré de Balzac

Honoré de Balzac è stato uno scrittore, drammaturgo, critico letterario, saggista, giornalista e stampatore francese. È considerato il principale maestro del romanzo realista francese del XIX secolo. Scrittore prolifico, ha elaborato un'opera monumentale: La Commedia umana, ciclo di numerosi romanzi e racconti che hanno l'obiettivo di descrivere in modo quasi esaustivo la società francese contemporanea all'autore o, come disse più volte l'autore stesso, di "fare concorrenza allo stato civile".
Continua su Wikipedia