Frasi di Maksim Gor'kij

Le più belle frasi di Maksim Gor'kij


L'anima non conosce leggi, non conta gli anni…
Maksim Gor'kij

Ciò che per gli uomini è un peccato, per il diavolo è un motivo di risa.
Maksim Gor'kij

Si racconta che il diavolo è stato il primo a fare l'acquavite. Per una buona azione sia detto "grazie" anche al diavolo.
Maksim Gor'kij

Io sopporto con fatica le notti di plenilunio che d'estate o d'inverno denudano tutte le cose. Esse scacciano il sonno e conducono sempre con sé pensieri lucidi e freddi. Siano maledette!
Maksim Gor'kij

La terra nostra è dimenticata dalla ragione di Dio, dimenticata fra le stelle, e gli uomini vi sono solitari e stranieri! Ed ecco, quando pensi a tali cose, diventa intuitivamente chiaro ed evidente fino a che punto sia necessaria all'uomo una donna amata.
Maksim Gor'kij

Ogni uomo è servo di diverse cose; il diavolo della sua cattiveria, e il Signore Iddio, se esiste, lo è delle sue opere, incomprensibili per la ragione umana. Ecco che cosa penso della libertà.
Maksim Gor'kij

L'amore è una malattia dell'immaginazione.
Maksim Gor'kij

Quella gente di tribunale fa tutto ciò per nulla, così, per mostra, come a dire: "Ecco come noi facciamo osservare le leggi!" E son tutte un inganno quelle leggi, regolamenti, carte, decreti: nulla di necessario; che ognuno viva come gli pare!
Maksim Gor'kij

La libertà è un'illusione menzognera.
Maksim Gor'kij

L'uomo non è libero nemmeno in sogno e che anche l'immobilità della pietra non è libertà, perché la pietra dura fino a quando il tempo non la riduce in polvere.
Maksim Gor'kij


Maksim Gor'kij
Maksim Gor'kij

Maksim Gor'kij, pseudonimo di Aleksej Maksimovič Peškov è stato uno scrittore e drammaturgo russo. La lotta contro la miseria, l'ignoranza e la tirannia sono le costanti di tutta l'opera dello scrittore, che è considerato il padre del realismo socialista.
Continua su Wikipedia