Frasi di Sandro Pertini

Le più belle frasi di Sandro Pertini


Il fascismo non è un’opinione: è un crimine.
Sandro Pertini

Fascismo
È meglio la peggiore delle democrazie della migliore di tutte le dittature.
Sandro Pertini

Democrazia, Dittatura
Ho vissuto a Milano una esperienza che mi ha confermato nell'idea che il nostro popolo è capace delle più grandi cose quando lo anima il soffio della libertà e del socialismo.
Sandro Pertini

L'Italia desidera riaffermare la sua totale opposizione ai principi dell'"apartheid" tuttora vigenti, con attenuazioni sino ad ora del tutto insufficienti.
Sandro Pertini

Non mi sembrò un tipo umano, Nixon. Mi sembrò molto arrogante, molto pieno di sé. Uh, quella mascella! Non mi piace proprio, quella mascella. E quei lineamenti da bulldog. Non mi piacciono proprio. Denunciano una prepotenza.
Sandro Pertini

Sono del parere che la televisione rovina gli uomini politici, quando vi appaiono di frequente.
Sandro Pertini

TV, Politici
Questo Patto Atlantico in funzione antisovietica varrà a dividere maggiormente l'Europa, scaverà sempre più profondo il solco che già separa questo nostro tormentato continente.
Sandro Pertini

Battetevi sempre per la libertà, per la pace, per la giustizia sociale. La libertà senza la giustizia sociale non è che una conquista fragile, che si risolve per molti nella libertà di morire di fame.
Sandro Pertini

Sono socialista, da più di mezzo secolo. Per me socialismo vuol dire esaltazione della dignità dell'uomo; e quindi il socialismo non può andare disgiunto dalla libertà.
Sandro Pertini

Noi socialisti, quando non sappiamo cosa combinare, ci dividiamo. Se domani tre socialisti finiscono naufraghi in un'isola deserta, sa cosa fanno? Prima issano un cencio bianco perché una nave li veda, poi strappano il cencio in tre parti e formano tre correnti del Partito socialista.
Sandro Pertini


Sandro Pertini
Sandro Pertini

Sandro Pertini, all'anagrafe Alessandro Giuseppe Antonio Pertini, è stato un politico, giornalista e partigiano italiano. Fu il settimo Presidente della Repubblica Italiana, in carica dal 1978 al 1985, secondo socialista e unico esponente del PSI a ricoprire la carica.
Continua su Wikipedia