Frasi di Stanislaw Jerzy Lec

Le più belle frasi di Stanislaw Jerzy Lec


Chi porta il paraocchi, si ricordi che del completo fanno parte il morso e la sferza.
Stanislaw Jerzy Lec

È facile dire: "Eccomi!" Bisogna anche esserci.
Stanislaw Jerzy Lec

Gli eroi dei miti antichi erano seminudi, quelli dei miti odierni lo sono del tutto.
Stanislaw Jerzy Lec

L'uomo aumenta di prezzo, che è lui stesso a pagare.
Stanislaw Jerzy Lec

Non bisogna credere agli indovini che si servono di metodi scientifici.
Stanislaw Jerzy Lec

I vigliacchi devono avere il potere, altrimenti hanno paura.
Stanislaw Jerzy Lec

Il colmo dei sogni del pappagallo: ripetere se stesso.
Stanislaw Jerzy Lec

Bisogna essere decisi anche per tergiversare.
Stanislaw Jerzy Lec

Da quando si è messo in piedi sugli arti posteriori, l'uomo non sa più riacquistare l'equilibrio.
Stanislaw Jerzy Lec

In cima ad ogni vetta si è sull'orlo dell'abisso.
Stanislaw Jerzy Lec


Stanislaw Jerzy Lec
Stanislaw Jerzy Lec

Stanisław Jerzy Lec è stato uno scrittore, poeta e aforista polacco. Nato da un'agiata famiglia ebraica, ascesa allo status di casato aristocratico presso le autorità asburgiche. Internato in un campo di concentramento in Germania, vi rimase fino al luglio del 1943 quando il campo fu sottoposto a esecuzioni di massa. Fuggito grazie al travestimento con una uniforme tedesca, riuscì a raggiungere Varsavia dove poté unirsi al movimento partigiano locale. Alla fine del conflitto poté riprendere la sua attività di scrittore.
Continua su Wikipedia