Frasi di Stefano Benni

Le più belle frasi di Stefano Benni


In teatro devi ascoltare tutti, dal fonico al datore di luci: ne sanno più di te.
Stefano Benni

I maghi non sono moralisti, però sanno dov'è il trucco.
Stefano Benni

Donne e scoregge scappano anche se non vuoi.
Stefano Benni

Se incontri un angelo, non avrai pace ma febbre.
Stefano Benni

Angeli
Solo i poveri sanno davvero mangiare, diceva Eduardo. Quella che vediamo di questi tempi non è attrazione per il cibo, è ossessione per il cibo come unico piacere, è la sostituzione dell’eros con il ricettario.
Stefano Benni

I tempi cambiano, come dice la canzone, anche se non sempre i tempi cambiano come vorrebbero le canzoni.
Stefano Benni

L'arma batteriologica del secolo: il tedio. Quella che ti convince che aspettare di vivere è meno faticoso di vivere.
Stefano Benni

La vita è una merda, ma se ci tieni a qualcosa, non devi mollare.
Stefano Benni

Se l'autore non può più protestare, allora si metaforizza, si attualizza, si scoprono significati nascosti: nascono belle trasformazioni ma anche catastrofi.
Stefano Benni

Anche a quattordici anni e sei mesi si può rimpiangere. È presto, dite? E se muori a quindici?
Stefano Benni


Stefano Benni
Stefano Benni

Stefano Benni è uno scrittore, umorista, giornalista, sceneggiatore, poeta e drammaturgo italiano. Benni è autore di vari romanzi e antologie di racconti di successo, tra i quali Bar Sport, Elianto, Terra!, La compagnia dei celestini, Baol, Comici spaventati guerrieri, Saltatempo, Margherita Dolcevita, Spiriti, Il bar sotto il mare e Pane e tempesta. I suoi libri sono stati tradotti in più di 30 lingue.
Continua su Wikipedia