Frasi di Stefano Benni

Le più belle frasi di Stefano Benni


Solo i poveri sanno davvero mangiare, diceva Eduardo. Quella che vediamo di questi tempi non è attrazione per il cibo, è ossessione per il cibo come unico piacere, è la sostituzione dell’eros con il ricettario.
Stefano Benni

Una gigantesca, unica ragione divideva il mondo in quelli che l'avevano, cioè tutti, e gli altri, e cioè tutti.
Stefano Benni

Ascoltate Thelonius Monk, Umberto Petrin, Rita Marcotulli, Danilo Rea. Se continua a piacervi Allevi, be', non c'è niente da fare.
Stefano Benni

La giraffa ha il cuore lontano dai pensieri. Si è innamorata ieri, e ancora non lo sa.
Stefano Benni

I tempi cambiano, come dice la canzone, anche se non sempre i tempi cambiano come vorrebbero le canzoni.
Stefano Benni

Il poker si gioca in quattro, oppure in tre col morto, o anche meglio in tre col pollo.
Stefano Benni

Anche a quattordici anni e sei mesi si può rimpiangere. È presto, dite? E se muori a quindici?
Stefano Benni

La vita è una merda, ma se ci tieni a qualcosa, non devi mollare.
Stefano Benni

Il cuore c'ha le valvole, non le molle.
Stefano Benni

Cuore
Se ti arrendi a quattordici anni, ti abituerai a farlo tutta la vita.
Stefano Benni


Stefano Benni
Stefano Benni

Stefano Benni è uno scrittore, umorista, giornalista, sceneggiatore, poeta e drammaturgo italiano. Benni è autore di vari romanzi e antologie di racconti di successo, tra i quali Bar Sport, Elianto, Terra!, La compagnia dei celestini, Baol, Comici spaventati guerrieri, Saltatempo, Margherita Dolcevita, Spiriti, Il bar sotto il mare e Pane e tempesta. I suoi libri sono stati tradotti in più di 30 lingue.
Continua su Wikipedia