Frasi di Vittorio Gassman

Le più belle frasi di Vittorio Gassman


Non credo di essere cattivo, ma un po' feroce, maniaco, con sfumature di pedanteria. Il gusto matematico, simmetrico dell'esistenza, si traduce in una furia, anche verso di me.
Vittorio Gassman

Ritengo che cambiare casa o moglie, sia una cura che ringiovanisce molto, e offre la grande illusione della giovinezza.
Vittorio Gassman

Credo di avere delle qualità, ma non quelle dei veri talenti.
Vittorio Gassman

Felicità è la giovinezza. È durata fino a trent'anni.
Vittorio Gassman

Credo di essere un po' volubile. Ma è una realtà biologica per la maggior parte degli individui. Non penso che la passione possa durare più di un anno.
Vittorio Gassman

Il pianto è come una saponetta: lava tutto.
Vittorio Gassman

L'età da grandi spessori, si è un pochino più pazienti, più comprensivi, più rigorosi, e soprattutto si assaporano più cose, con una punta forte di dolore, e un po' di paura.
Vittorio Gassman

L'amicizia. Con eccesso, con fanatismo: sono per il clan, la lega, il patto fatale. È un sentimento che mi viene più facile dell'amore.
Vittorio Gassman

Come è brutta, Roma. Brutta di questa sua accecante bellezza, su cui risaltano i segni dello sfacelo come una voglia di barbabietola su un volto purissimo.
Vittorio Gassman

Durante una prova dell'Adelchi presi a sassate le comparse, che non si muovevano come volevo.
Vittorio Gassman


Vittorio Gassman
Vittorio Gassman

Vittorio Gassman, pseudonimo di Vittorio Gassmann, è stato un attore, regista, sceneggiatore, scrittore e doppiatore italiano, attivo in campo teatrale, cinematografico e televisivo. Con Alberto Sordi, Ugo Tognazzi e Nino Manfredi, Gassman è ritenuto uno dei più grandi interpreti della commedia all'italiana, un quartetto al quale, dagli anni Sessanta, è generalmente accostato anche Marcello Mastroianni.
Continua su Wikipedia